+39 055 580798

  • Italiano

Vallombrosa, scopri tutte le peculiarità della zona

Vallombrosa, scopri tutte le peculiarità della zona

Scopriamo Vallombrosa

Che Vallombrosa sia uno dei luoghi più belli dell’intera Toscana non è mica un segreto per nessuno. Si trova a 1000 metri di altezza sul livello del mare ed è un posto di rifugio per coloro che cercano uno spazio in cui ripararsi dal sole.

La natura locale, però, non fa che da contorno a una storia estremamente lunga: le particolarità del territorio da vedere almeno una volta nella vita sono diverse.

Basti pensare ai vari edifici dall’enorme interesse storico-artistico senza dimenticarsi dei numerosi sentieri che portano direttamente verso il cuore di Vallombrosa.

Questo luogo, del resto, non viene visitato unicamente per rilassarsi sul grande pratone, ma soprattutto per scoprire il fascino della storia.

Arboreto Sperimentale di Vallombrosa

Una delle prime cose da vedere necessariamente a Vallombrosa è il relativo Arboreto, famoso praticamente in tutto il Bel Paese: è chiamato Arboreto Sperimentale di Vallombrosa. Occupa un territorio estremamente vasto (quasi 10 ettari) e include più di 3 mila esemplari di oltre 1300 specie vegetali differenti: è la collezione vegetale più vasta e importante dell’Italia. L’Arboreto viene ben curato ed è un posto in cui sembra possibile perdersi tra le bellezze della natura.

L’Abbazia di Vallombrosa

Se, invece, si vuole dedicare più tempo alla scoperta delle meraviglie architettoniche di Vallombrosa, si consiglia di visitarne l’Abbazia. Parliamo di un edificio a dir poco maestoso, fondato nel XI secolo. Nei pressi dello stesso sorge anche un’imponente torre di avvistamento, la cui fondazione risale al 1400. A non molta distanza spicca il Museo di Arte Sacra, situato nei pressi dell’Abbazia. Rappresenta un edificio di grande importanza per tutte quelle persone che vorrebbero scoprire di più sui reperti e sui manoscritti di vario genere. Giungendo in questo museo si consiglia di ammirare la Pala del Ghirlandaio oppure la vicina Farmacia dell’Abbazia.

Il pratone di Vallombrosa

Il vero punto di riferimento di Vallombrosa, però, è un altro: il già ricordato pratone, il primo posto che si nota quando si giunge in questa località. Si tratta di un campo erboso di vaste dimensioni situato in una foresta di abeti abitata da specie animali alquanto particolari. Tale prato viene letteralmente riempito di visitatori soprattutto nei mesi estivi, quando si cerca un luogo sicuro per ripararsi dai raggi solari. Qui si possono fare dei picnic oppure semplicemente rinfrescarsi. Una buona idea è avventurarsi nel bosco per scoprirne la fauna e la flora.

Vallombrosa e centro città

Per conoscere la completa varietà vegetale del territorio, oltre all’Arboreto si potrebbe visitare anche il Centro Visite. Agli ospiti vengono offerte gratis delle audio guide di 90 minuti che accompagnano i visitatori alla scoperta della natura di Vallombrosa e della sua storia. Senza tralasciare il Museo Dendrologico, in cui sono contenuti i semi di tutte le piante della zona. Nelle immediate vicinanze sorge l’Orto Botanico, che include oltre 250 piante differenti provenienti dalla Riserva di Vallombrosa. Sono luoghi che lasciano a bocca aperta persino le persone appassionate alla botanica.

Il circuito delle cappelle

Infine manca un’altra particolarità di Vallombrosa, vale a dire il Circuito delle Cappelle. Quest’ultimo è stato progettato appositamente per gli appassionati alle camminate, ai tabernacoli e alla natura nel suo aspetto più puro e primordiale. Il percorso si estende per oltre 5 km intorno all’Abbazia ed è completamente immerso nel verde. Sul sentiero i visitatori potranno ammirare varie cappelle e numerosi tabernacoli. Praticamente tutti i posti sono in qualche modo legati alla vita di San Giovanni Gualberto. Non esiste il minimo rischio di perdersi, poiché tutt’intorno sono stati situati diversi cartelli ed è un percorso abbastanza semplice, adatto a persone di qualsiasi età o genere. E qualora ci si stancasse di camminare, si potrebbe sfruttare l’ombra degli alberi localizzati lungo il percorso per rinfrescarsi leggermente prima di ripartire all’avventura.

 

per inviare un commento