+39 055 580798

  • Italiano
  • Inglese

Guadagnare con la moda: la personal shopper!

Guadagnare con la moda: la personal shopper!

Consulente, donna, amica e aiutante, la personal shopper è una figura sempre più importante per molte donne. Scopriamo perché

Un occhio di stile, sempre a portata di mano!

Quante volte ci è successo di spendere giornate infinite tra vetrine insipide dei mille centri commerciali passati in rassegna alla ricerca dell’outfit giusto? Sicuramente troppe! Spesso, infatti, capita di desiderare un determinato look, magari ispirato alle ultime riviste di moda, ma di non trovare in commercio nulla che possa valorizzarci come effettivamente meritiamo! Che fare? Forse stiamo guardando dalla prospettiva sbagliata, ed ecco che entra in scena la personal shopper.

Essere una personal shopper, che cosa significa?

Che sia dedicata alle donne oppure ai ragazzi, una personal shopper deve avere una vera e propria vocazione alla valorizzazione della persona, sfoderando tonnellate di sorrisi ed empatia, per regalare a madri e figlie un momento di svago in cui dedicarsi solo al proprio benessere, accompagnate da una professionista in grado di trovare gli abiti e accessori più adatti alla personalità delle proprie clienti!

È la tua professione? Ecco come organizzare un’esperienza di shopping per guadagnare come personal shopper!

 STEP 1: Conosci il territorio!

È fondamentale, in qualità di personal shopper, muoversi con sicurezza e disinvoltura tra tutte le boutique della tua città! Per facilitarti la vita, inoltre, puoi disegnare un itinerario che tocchi le boutique più vicine al gusto del cliente, e condirlo – a seconda della zona di lavoro – con qualche curiosità locale, intrattenendo il cliente e abbattendo il rischio di silenzi imbarazzanti che, nel corso di un servizio più strutturato (ad esempio la ricerca di un abito per matrimonio) possono risultare noiosi e sgradevoli. Quindi, sorriso e mappa alla mano, pronte a tracciare l’itinerario di shopping perfetto!

STEP 2: Occhio alle occasioni!

Spesso chi si rivolge a questa figura professionale è alla ricerca di un aiuto specifico per trovare l’outfit da sfoggiare durante un evento. In questo caso i servizi possono essere anche molto lunghi, quindi sarà necessario sfoderare tutta la nostra empatia per entrare in sintonia con lo stile del cliente e saperlo indirizzare al meglio. Per questo prestare attenzione alle occasioni d’uso di un acquisto, è la carta vincente per una sessione di shopping soddisfacente.

STEP 3: Gli accessori

Per creare un look vestito e scarpe non sono di certo sufficienti, a maggior ragione se la consulenza ha lo scopo di definire il look per qualche occasione! Ricordare di prendere del tempo da dedicare agli accessori, infatti, è fondamentale per la buona riuscita dell’esperienza, completando il look in maniera impeccabile, qualsiasi sia la necessità. Per questo è importante prevedere all’interno del proprio itinerario di shopping qualche tappa dedicata solo agli accessori, come le borse oppure a dettagli di bigiotteria che possono realmente fare la differenza!

STEP 4: Non dimenticarti una pausa!

Talvolta, come già accennato, queste consulenze possono protrarsi nel tempo, quindi è utile prevedere una pausa di tanto in tanto, anche solo per un caffè! Così facendo darete modo ai clienti di rilassarsi e godersi le bellezze della città, mentre voi potrete già pensare al prossimo negozio!

Sei una personal shopper e offri esperienze di shopping personalizzato oppure vuoi crearne una? contattaci, saremo felici di darti qualche informazione in più!

per inviare un commento