+39 055 580798

  • it
  • en

È rivoluzione in cucina grazie all’arrivo del Cake Design in Italia

È rivoluzione in cucina grazie all’arrivo del Cake Design in Italia

A rendere reali i sogni più dolci ci pensa il Cake Design. Quest’arte dolciaria sta facendo furore anche in Italia, dove è sbarcata da pochi anni, e si sta diffondendo sempre più sulla scia di programmi televisivi americani come il famosissimo “Il Boss delle torte”, che vede in scena il pasticcere e decoratore di torte per antonomasia Buddy Valastro, italo-americano della città di Hoboken nel New Jersey.

Cos’è il Cake Design

È una rivoluzione nell’arte pasticcera: fare Cake Design vuol dire infatti decorare le torte, ed i dolci in generale, in maniera più o meno vistosa e articolata, tale da farle diventare delle vere e proprie opere artistiche.

Il successo di tale pratica ha fatto nascere anche in Italia non solo show televisivi emuli di quello americano, ma tantissime riviste tematiche e libri dedicati al Cake Design, forum online, siti web appositi, un’infinità di gruppi su Facebook, video tutorial su You Tube e corsi di formazione appositi per imparare questa dolcissima abilità.

Il bello è che l’arte del Cake Design non è appannaggio esclusivo dei professionisti del settore, ma ha conquistato i cuori e le mani anche dei pasticceri casalinghi.

Storia del Cake Design

La pratica di abbellire le torte con decorazioni più o meno elaborate, ed in genere realizzate in pasta di zucchero, glassa o altri elementi comunque commestibili, risale in realtà al XVII sec. ed era destinata principalmente ai dessert che deliziavano i banchetti della ricca aristocrazia europea dell’epoca.

Tuttavia il Cake Design come lo si conosce oggi, prende avvio solo verso la metà del XIX sec. sulle tavole dei francesi (il Cake Design nasce infatti in Francia ma prestissimo si espande in tutta Europa, in particolare fra gli anglosassoni, ed oltreoceano) anche grazie all’arrivo nelle cucine di un tipo di forno, a temperatura controllata, che, rendendo molto più rapido cuocere i dolci, consentiva di dedicare maggiore tempo all’aspetto decorativo. Nello stesso periodo inoltre, intorno al 1840, debuttarono anche nuovi ingredienti, quali il lievito e il bicarbonato di sodio.

La prima opera artistica di Cake Design

La prima torta della storia che venne decorata, fu quella nuziale preparata dai pasticceri di Buckingham Palace per il matrimonio reale fra la regina Vittoria e il principe Alberto di Sassonia: nei fatti una vera e propria opera scenografica, imponente (il suo peso era di circa 176 kg per una circonferenza di quasi 3 metri) ed elaboratissima.

Sulla parte superiore c’era una figura che rappresentava la Britannia nell’atto di benedire la regina e il principe con indosso abiti dell’antica Grecia, oltre alla scultura di un cane e di due colombe per rappresentare la fedeltà e la felicità, più diversi Cupidi. Come elementi decorativi, inoltre, la wedding cake riportava in rilievo mazzi di fiori d’arancio e mirto.

Un vero capolavoro, insomma, che per l’epoca (era il 1840) costò una somma davvero ragguardevole: 100 sterline.

I primi “rivoluzionari” Cake Designer

Nel 1929, negli Stati Uniti e precisamente a Chicago, l’azienda Wilton Enterprises di Deweney McKinley Wilton, ex lavoratore di una fabbrica di caramelle, ebbe l’intuizione di aprire la prima scuola di pasticceria e decorazione di torte della storia, impartendo lezioni su come lavorare lo zucchero a fini decorativi al costo di 25 dollari.

Ancora oggi in America ed anche in Italia ci sono scuole Wilton che al termine dei corsi rilasciano un diploma di Cake Designer.

Qualche anno più tardi, nel 1934, ecco invece il primo libro per imparare il Cake Design pubblicato da Joseph Lamberth, il padre dell’omonimo e famoso “metodo Lamberth”, col quale i pasticceri e gli autodidatti di tutto il mondo hanno appreso e continuano ad apprendere, le tecniche migliori per dare vita ad ornamenti e altre decorazioni, per mezzo di pasta di zucchero, marzapane, pizzi, nastri, perline e così via.

Il Cake Design oggi

Le torte di design si stanno diffondendo sempre più e quest’arte culinaria è soggetta a continue innovazioni, sia in termini di tecniche decorative sia di nuovi strumenti, che rendono la lavorazione delle torte maggiormente facile e veloce.

Inoltre la rivoluzione del Cake Design prevede che le torte debbano essere non solo belle, ma anche super buone, con ingredienti di alta qualità e dal sapore artigianale.

Tipi di decorazione

Il Cake Design si avvale di diversi elementi per la creazione di strabilianti decorazioni. Ciascuna torta viene infatti abbellita da ingredienti commestibili, o anche dalla plastica alimentare. Il più conosciuto e adoperato è la pasta di zucchero, perché si lavora molto bene, poi molto usato è il colorante alimentare, con il quale si può far assumere alla pasta di zucchero qualsivoglia colore o sfumatura.

Un altro ingrediente comune nel Cake Design è la glassa reale, molto usata per le torte nuziali, anche perché con questa tecnica le decorazioni sono più resistenti (la glassa viene preparata con gli albumi freschi delle uova montati a neve, e con l’aggiunta di una buona dose di zucchero a velo).

Oppure si possono usare il marzapane, che è simile alla pasta di zucchero anche se meno malleabile, e la pasta di gomma adatta alle decorazioni a tema floreale.

I pasticceri amano poi fare decorazioni con la pasta al cioccolato che può essere fondente, al latte oppure bianco. In genere la pasta si ottiene sciogliendo il cioccolato e mixandolo con il glucosio o lo sciroppo di mais.

Tra le modellature più nuove adoperate dagli appassionati e dagli esperti di Cake Design c’è, infine, l’inchiostro commestibile, l’ideale per stampare sulla torta una foto digitale.

L’ingrediente fondamentale rimane comunque la creatività ed anche tanta passione e pazienza dal momento che decorare una torta richiede molto tempo.

Strumenti decorativi

Per decorare una torta oggi si usano tantissimi utensili in grado di creare delle vere e proprie “sculture” di torta, anche in versione 3D.

Fra tutti i più importanti sono: l’aerografo, con il quale si possono creare scenografie uniche e molto artistiche come se la torta fosse una sorta di tela da dipingere e colorare; i tagliapasta o cutter, che permettono di dare qualsiasi forma desiderata alla pasta di zucchero; gli stampi in silicone, con cui è possibile realizzare decorazioni tridimensionali e disegnare la pasta di zucchero; la stampante alimentare, vera novità del Cake Design perché consente di stampare sopra la pasta di zucchero qualsiasi immagine o disegno; i tappetini, usati per formare pizzetti di zucchero.

Le nuove frontiere del Cake Design

La rivoluzione del Cake Design ha visto entrare in scena anche nuove tipologie di dolci, quali le drip cake o le cream tart; e poi ci sono nuove torte che a un primo sguardo appaiono estremamente semplici nella loro realizzazione, ricoperte di glasse lucidissime o col burro di cacao colorato, ma che in realtà richiedono una lavorazione piuttosto articolata.

Per chi fosse interessato a imparare tutti i segreti del Cake Design, il portale www.enjoing.com propone il Cake Lab a Firenze, un laboratorio di alta pasticceria con corsi ideati per insegnare a preparare i dolci tipici della grande tradizione dolciaria italiana e quelli in cui l’arte pasticcera si sposa in perfetta armonia col design.

per inviare un commento