+39 055 580798

  • Italiano

Cosa fare durante l’inverno in Maremma – Mare invernale e itinerario d’autunno

Cosa fare durante l’inverno in Maremma – Mare invernale e itinerario d’autunno

Per via del caos che ci sta circondando, hai bisogno di sentirti libero e leggero? Metti che hai possibilità di far combaciare la tua esigenza in un solo luogo che si trova esattamente a pochi chilometri da casa tua, non avresti voglia di andarci?

Noi di Enjoing ti offriamo due itinerari unici con pranzo sulla spiaggia o nei borghi più suggestivi della parte più bella della Toscana dove terra e mare riescono a sconnettersi dalla città. La Maremma.

Un po’ di informazioni

La Maremma è uno splendido territorio che si estende tra Lazio e Toscana, affacciato sul Mar Ligure ed il Mar Tirreno dove la natura sembra immobilizzarsi.

A livello ambientale e faunistico comprende 13 Riserve Naturali col totale di 40.000 ettari di ricchezza per le varie oasi del WWF e zone protette. Il litorale maremmano rappresenta il primo posto fra i mari più puliti d’Italia con le sue acque trasparenti e lunghissimi tratti di costa sabbiosa. E a tal proposito è necessità dire che questi tratti sono diventati delle spiagge attrezzate che rendono l’ambiente adatto a chi ama il contatto con la natura senza rinunciare alle comodità dei bar e dei ristoranti. Difatti la Maremma offre un’intensa vita balneare con svaghi e divertimenti per ogni età.

Nella provincia di Grosseto, inoltre, ci sono numerose località di interesse archeologico, monumentale e artistico che rendono il patrimonio artistico della Maremma fra i più importanti del territorio nazionale. Tuttavia, anche la qualità enogastronomica vale un viaggio solo andata, in quanto ha saputo mantenere la tradizione producendo una grande varietà di piatti caratteristici.

Itinerario storico e culturale

Come da promessa iniziale, ecco a te un itinerario alla scoperta di alcuni dei borghi più magici del territorio con uno stop per pranzo.

Montemerano è un incantevole borgo nelle colline della Maremma Toscana e recentemente è stato inserito tra i “Borghi più Belli d’Italia”. Tra le vie del centro storico si respira ancora l’atmosfera medievale di un tempo con panorami unici delle colline ricche di vigneti ed uliveti.

A mezzora dal precedente troviamo anche Sovana, un altro borgo spettacolare di origine etrusca con degli elementi che risalgono al Rinascimento e testimoniamo n passato indimenticabile e storico. Qua, tra le architetture più significative ci sono la Concattedrale di San Pietro e la Chiesa di Santa Maria Maggiore davanti alle quali c’è un ristorante molto buono chiamato Eehgià Bistrò dove vi consigliamo uno stop. (qua per prenotazioni)

Il pomeriggio come ultima tappa andiamo a Sorano. Questo borgo sorge su un’area di tufo che ricorda le case e il panorama di Matera, pieno di chiese e abbazie di cultura ebraica. Tra i monumenti più importanti da visitare troviamo Palazzo e Fortezza Orsini che ha ottenuto dalla regione Toscana il riconoscimento di Museo di Rilevanza regionale. Per circuiti e biglietti, qui.

Itinerario lungo la Costa

Castiglione della Pescaia e Talamone sono due dei borghi gioiello affacciati sul mare e molto vicini alla città cardine della Maremma che è Grosseto.

Partendo da Castiglione della Pescaia possiamo dire che è posto in una posizione strategica per la quale regala un panorama unico grazie ai tramonti mozzafiato che si espongono sul suo lungomare.  Rappresenta una tra le più esclusive mete turistiche sia per il mare che per la vita all’interno del centro. Passo dopo passo il nucleo di Castiglione svela angoli pittoreschi e antiche testimonianze del passato come la cinquecentesca pieve di San Giovanni Battista.

Proseguendo verso Talamone ti suggeriamo di soffermarti per una pausa enogastronomica con carpaccio di pesce spada ed un bianco di Pitigliano in uno dei mille ristoranti sul mare. Ad esempio, Osteria del Mare già Vòtapentole (vedi sito web) oppure Bagno le Cannucce leggermente più informale ma di garanzia assicurata.

Meta del pomeriggio è Talamone anche solo per costeggiare la strada che collega Castiglione al borgo, con vista sul Parco Regionale della Maremma. Parcheggiando vicino al porto si può arrivare a piedi al paese seguendo le mura che portano alla Rocca Aldobrandesca che domina il promontorio e serviva da difesa verso la metà del Duecento.

Tornando nell’entroterra, l’ultima tappa da fare è Grosseto. La passeggiata nel centro storico deve includere corso Carducci, la via delle botteghe e dei negozi, e strada del Giuoco del Cacio che costeggia le mura e si ricollega a piazza San Francesco e piazza della Palma, per apprezzare l’essenza del capoluogo maremmano e tornare sazi a casa di buona cultura e di una giornata al mare.


Con la speranza che i nostri consigli siano stati utili, vi invitiamo anche a leggere il nostro articolo per un Weekend all’insegna di Natura e Buona Cucina in Maremma, e a lasciare un commento qualora vi sia piaciuto l’argomento.

per inviare un commento