+39 055 580798

  • Italiano

Castiglioncello, Perla Della Toscana, Spiagge E Cultura

Castiglioncello, Perla Della Toscana, Spiagge E Cultura

Se ti trovi in Toscana e desideri andare al mare, Castiglioncello è una località molto caratteristica, dall’acqua limpida e le spiagge selvagge, e noi di Enjoing siamo qui per raccontartela nei minimi particolari.

Storia

Castiglioncello è una frazione del comune di Rosignano Marittimo, conta 3800 abitanti e si trova in provincia di Livorno (dalla quale dista circa 20 km). Questa città si trova in un punto molto favorevole, ed è rimasta incontaminata per tempo, è caratterizzata da grandi pinete e scogliere frastagliate.

Anticamente era un villaggio di pescatori agli estremi dell’Etruria. Divenne molto presto distaccamento della famiglia de’ Medici, che vi fecero installare nel 1600 una torretta per gli avvistamenti. Alla fine del 1800 venne fatto costruire dal barone Fausto Lazzaro Patrone, il Castello Pasquini, il quale, in stile neomedievale ha poi inspirato la struttura della stazione ferroviaria, nata nel 1910 insieme al tratto di ferrovia Vada-Livorno, che portò numerose migliorie all’iter della linea Genova-Roma. Lo stesso barone cominciò a creare i primi stabilimenti, completi ed attrezzati, e iniziò la trasformazione di Castiglioncello in una località balneare.

A inizio della seconda metà dell’800 la piccola Castiglioncello fece innamorare di sé Diego Martelli, famoso critico d’arte e mecenate che decise di trasferircisi. Nella sua residenza invitò molto spesso pittori e esteti  appartenenti al gruppo dei macchiaioli, dando inizio ad una fase artistica intitolata appunto la Scuola di Castiglioncello.

A rendere nota questa città marittima sono stati famosi esponenti del cinema degli anni Sessanta come Alberto Sordi e Marcello Mastroianni che spesso venivano a passare le loro estati a Castiglioncello. Oltre tutto fu l’ambientazione del set del film “Il sorpasso” di Dino Risi.

Castiglioncello è una località molto frequentata da persone famose del mondo dell’arte, della cultura, del cinema e dello spettacolo. È molto rinomata per la bellezza del suo paesaggio, la qualità dei servizi e degli stabilimenti e per le iniziative culturali che promuove, per di più nel 1992 Castiglioncello ha ricevuto l’attribuzione della Bandiera Blu da parte della FEE, cioè della Foundation for Environmental Education.

Cosa Visitare a Castiglioncello

  • Strutture religiose

Chiesa dell’Immacolata Concezione: l’esoscheletro principale è stato iniziato nel 1922, ma la cupola risale agli anni immediatamente dopo la Seconda Guerra Mondiale, in seguito alla restaurazione per i danni riportati a causa dei bombardamenti.

Chiesa di Sant’Andrea: realizzata nel 1864.

  • Strutture civili

Castello Pasquini: sviluppato tra il 1889 e il 1891 dal barone Fausto Lazzaro patrone, in stile neomedievale, molto simile infatti ai palazzi fiorentini del Medioevo.

Villa Celestina: risalente agli anni ‘30 dallo stile razionalista antisimmetrico.

  • Strutture militari

Torre di Castiglioncello: realizzata durante il XVII secolo dalla famiglia de’ Medici, serviva come loro avamposto, e faceva parte del complesso di avvistamento del litorale livornese.

  • Aree naturali

Poggio Pelato: questo monte è il più alto del comune di Castiglioncello, propone diversi percorsi per il trekking (se ti piace il trekking  leggi qua), inoltre potrai goderti la macchia mediterranea e scoprire i resti delle miniere di magnesite.

Spiagge

Le spiagge di Castiglioncello hanno la caratteristica di essere incontaminate, scogliose e dall’acqua particolarmente bella e cristallina. La città offre numerosi lidi ma anche calette nascoste, oasi per chi vuole godersi il mare in relax e serenità.

La prima che ci sentiamo di consigliarti è la Baia del Quercetano, caratterizzata da piscine naturali, scogliere, ma anche sabbia, quindi adatta anche ai più piccoli. La maggior parte del fondale è sabbioso ed è frequentata anche da surfisti che, con condizioni metereologiche favorevoli, ne approfittano per dare sfogo alla loro passione.

Altre piccole calette incontaminate le puoi trovare tra Punta Righini e il porto di Rosignano Solvay, come ad esempio la spiaggia di Budini Gattai, la Mugginara o la Rava.

Utilizzando la macchina, tra Castiglioncello e Quercianella si trova Cala degli Aranci e la Baia di Santa Lucia, incantevoli e tranquille.

A Castiglioncello è anche possibile praticare diversi sport acquatici (appassionato di SUP? Dai un’occhiata a questo articolo), come il diving, il surf e il windsurf.

A questo punto non ti resta che recarti in questa perla della Toscana, piccola quanto meravigliosa, piena di attività da poter fare e paesaggi da scoprire. Noi di Enjoing te la consigliamo se ti piace il mare pulito, e non ha problemi con scogli e sassi. Se vuoi scoprire la natura inalterata, e rilassarti in spiagge poco affollate, questa è la destinazione più adatta a te!

per inviare un commento